«Con l’edizione 2020 di VenetoNightPadova – dice Telmo Pievani, Delegato per il progetto comunicazione istituzionale dell’Università di Padova – trasformiamo le limitazioni in opportunità: non ci sarà il gioioso assembramento nei cortili di Palazzo Bo, ma i nostri Dipartimenti e Centri hanno inventato nuovi progetti di divulgazione digitale, che saranno fruibili anche da chi vive lontano da Padova». E quindi, non solo a Padova, da domani venerdì 27 novembre ragazze e ragazzi delle scuole, famiglie e cittadini coglieranno queste “opportunità” incontrando le ricercatrici e i ricercatori dell’Università di Padova nell’edizione online della tradizionale notte della ricerca.

Tutto il programma su https://venetonightpadova.it. Anche quest’anno la Commissione Europea ha scelto di confermare il più importante appuntamento internazionale di divulgazionescientifica: la European Researchers’ Night, prevista tradizionalmente l’ultimo venerdì di settembre, e posticipata a venerdì 27 novembre 2020. 

Anche Padova parteciperà con un programma ricchissimo: 32 i webinar divulgativi e 35 i meeting interattivi (suiscrizione) di cui molti dedicati a ragazze e ragazzi delle scuole superiori e ai più piccoli.  E ancora, si continua conpiù di 90 video tra curiose pillole di scienza, interviste a esperte ed espertivideo scientifici di approfondimento. Una vera e propria maratona di incontri e video online ideati e condotti da ricercatrici e ricercatoridei Dipartimenti e Centri dell’Università di Padova e dei suoi principali partner di ricerca.