Attività e presentazione del Comitato Genitori del Liceo Scientifico Statale "Enrico Fermi" di Padova

Categoria: Mondo Scuola

Panoramica sul tema Scuole / Educazione

VenetoNight il 27 novembre

«Con l’edizione 2020 di VenetoNightPadova – dice Telmo Pievani, Delegato per il progetto comunicazione istituzionale dell’Università di Padova – trasformiamo le limitazioni in opportunità: non ci sarà il gioioso assembramento nei cortili di Palazzo Bo, ma i nostri Dipartimenti e Centri hanno inventato nuovi progetti di divulgazione digitale, che saranno fruibili anche da chi vive lontano da Padova». E quindi, non solo a Padova, da domani venerdì 27 novembre ragazze e ragazzi delle scuole, famiglie e cittadini coglieranno queste “opportunità” incontrando le ricercatrici e i ricercatori dell’Università di Padova nell’edizione online della tradizionale notte della ricerca.

Tutto il programma su https://venetonightpadova.it. Anche quest’anno la Commissione Europea ha scelto di confermare il più importante appuntamento internazionale di divulgazionescientifica: la European Researchers’ Night, prevista tradizionalmente l’ultimo venerdì di settembre, e posticipata a venerdì 27 novembre 2020. 

Anche Padova parteciperà con un programma ricchissimo: 32 i webinar divulgativi e 35 i meeting interattivi (suiscrizione) di cui molti dedicati a ragazze e ragazzi delle scuole superiori e ai più piccoli.  E ancora, si continua conpiù di 90 video tra curiose pillole di scienza, interviste a esperte ed espertivideo scientifici di approfondimento. Una vera e propria maratona di incontri e video online ideati e condotti da ricercatrici e ricercatoridei Dipartimenti e Centri dell’Università di Padova e dei suoi principali partner di ricerca.

La scuola al tempo del Covid

Articolo in evidenza

Gli studenti e il trasporto pubblico

In presenza, con le mascherine e con il distanziamento sociale.

Così si è svolto il 13 ottobre scorso l’incontro tra Provincia di Padova (presente anche il presidente Fabio Bui), BusItalia e i rappresentanti delle componenti Genitori e Studenti dei Consigli di Istituto e dei Comitati Genitori di varie scuole superiori della città di Padova, compreso il Liceo Fermi.

Così si svolgono anche le lezioni e gli spostamenti all’interno della nostra scuola.

Il distanziamento sociale, invece, si è constatato, manca nei mezzi di trasporto pubblico utilizzati dagli studenti. Due volte al giorno, quindi, si vanificano gli sforzi di prevenzione dei vari plessi e delle famiglie.

Una capienza autorizzata dell’80% nel tram e negli autobus urbani ed extraurbani, secondo il gestore locale del trasporto pubblico, viene rispettata. Anche quando a creare effettivamente la distanza tra gli studenti siano i soli zaini a spalla dei ragazzi…

Tavolo permanente con i genitori delle scuole

Tecnicismi applicati con dei calcoli a tavolino, quindi, e così sembrerebbe tutto a posto.

Ma come testimoniato dagli studenti, il fatto è che manca nei mezzi di trasporto il distanziamento di sicurezza, uno dei pilastri negli sforzi di prevenzione anti-covid. “Siamo ammassati!”, riportano gli studenti.

La presenza del presidente Bui e le promesse di tenere con i genitori un tavolo permanente sui trasporti per monitorare la situazione e trovare delle soluzioni alternative hanno dato testimonianza dell’intenzione di porre il problema sotto la giusta luce in Provincia, oltre a mettere le varie parti presenti in condizione di poter lavorare assieme e in modo continuato per un obiettivo comune.

Ci auguriamo che il seguito sia all’altezza del valore della vita dei nostri ragazzi. Di noi tutti.

Luiz Roberto Lange

Rimborso per gli abbonamenti dell’autobus

Avevate un abbonamento dell’autobus che non avete potuto usare a causa del lockdownOra è possibile avere un rimborso.

Busitalia Veneto, la società delle Ferrovie dello Stato che gestisce il servizio di autobus urbano ed extraurbano di Padova e provincia, ha da poco comunicato la procedura per ottenere il rimborso dell’abbonamento per il periodo di non utilizzo, che per gli studenti va dal 27 febbraio al 6 giugno 2020.

Per un punto Martin perse la cappa

Ieri (1 settembre 2020) si sono svolti in tutta Italia i test di ammissione per la facoltà di Medicina Veterinaria, domani si svolgeranno quelli per l’ammissione nelle facoltà di Medicina e Chirurgia.

Tra le domande del test di ieri una mi ha colpito in modo particolare. Si chiedeva in quale fontana di Roma fece il bagno Anita Ekberg nel film La dolce vita. Verosimilmente chi ha formulato tale quesito sarà stato nella propria lontana gioventù molto colpito nel suo immaginario passato e futuro dalla splendida immagine evocata.

A noi sommessamente la domanda posta ne fa sorgere altre: quale ambito del sapere dei ragazzi voleva esplorare chi ha formulato il quesito? Quale competenza? Quale attitudine? Quale predisposizione per il mondo animale?

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén